ACMT acronimo di Associazione per la cura dei malati in trattamento palliativo.

L’associazione senza fini di lucro è composta da volontari e si rivolge alle persone, residenti nella nostra provincia, affette da malattie oncologiche in una fase ormai inguaribile e che necessitano di particolari sostegni L’obiettivo è quello di assicurare al paziente un’assistenza continua e qualificata, ma anche dare un aiuto a tutto il suo nucleo famigliare, spesso sconvolto dalla malattia. Il morire con dignità, in casa propria e accanto alle persone care è l’obiettivo delle cure palliative.

 

Noi parliamo di Malati inguaribili, ma il leitmotiv della nostra Associazione è” la vita alla fine della vita”. E’ la certezza che lasciando spazio alla speranza, possiamo accogliere il malato alla fine della vita come persona che vive intensamente.

Le cure palliative mirano a proteggere il paziente e la sua famiglia dal dolore fisico, sociale, psicologico e spirituale, con una assistenza domiciliare competente, assidua ed attenta ai reali bisogni, permettendo di migliorare più che la quantità, la qualità della vita che rimane a questi malati.

Il volontario, se richiesto dalla famiglia o proposto dall’équipe, può stare accanto all’ammalato. Tutto questo significa avere capacità di ascolto che non presuppone passività o predisposizione alla pazienza o alla sopportazione, ma al contrario un atteggiamento attivo, sensibile e frutto di una formazione che tutti i volontari hanno fatto a suo tempo e continuano a fare.

La preparazione insegna ai volontari che questi ammalati hanno bisogno di solidarietà

Il volontario è una persona che con sensibilità, energia e amore accompagna il malato.

Accompagnare nel duplice significato di fare compagnia quando il malato è solo oppure farsi compagno nell’ultimo tratto della sua vita

Questo” prendersi cura” e questo “esserci” è ciò che fa la vera differenza.

I volontari con la loro determinazione, la loro disponibilità sanno sempre “esserci”, alleviando le sofferenze, cogliendo i bisogni, allargando le frontiere della solidarietà e del servizio.

ACMT promuove sul territorio iniziative culturali e di sensibilizzazione nel campo delle cure palliative come tavole rotonde, con relatori di altissimo livello professionale dal 1999 e corsi per volontari fin dal 1998.

Impegnativo è il lavoro del Consiglio di Amministrazione e dei volontari con il moltiplicarsi di corsi di formazione, conferenze, riunioni, convegni, spettacoli, manifestazioni culturali, cene, distribuzione di materiale divulgativo, articoli su giornali….

Dal 2001 ACMT sostiene le équipe dell’Unità di Cure Palliative delle sedi operative di Lecco/Calolziocorte, Bellano/Valsassina e Oggiono del Dipartimento Interaziendale della Fragilità della ASL/Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco. Questo finanziamento continua tuttora.

ACMT finanzia anche l’aggiornamento di medici e infermieri per corsi residenziali e Master annuali presso l’Università

Per sostenere il notevole onere finanziario relativo alla sua attività,l’A.C.M.T. svolge un’adeguata opera di raccolta fondi, attraverso la partecipazione ai bandi promossi da Enti pubblici e privati quali la Fondazione della Provincia di Lecco, il fondo Mario Bellemo ed altre Fondazioni e Associazioni come il Soroptimist club di Lecco, Inner Wheel…., amici e associati.

Ma anche i cittadini, specialmente quelli che hanno conosciuto e vissuto la triste esperienza di un proprio caro malato terminale ed hanno avuto un aiuto dall’équipe di cure palliative, sono generosi.

Il cammino dell’assistenza è lungo ma la consapevolezza di far parte di un gruppo ben organizzato è viva e costante e consente a tutti di progettare il futuro con concretezza con l’entusiasmo e la fantasia che solo si possono avere quando si crede fermamente nel progetto per cui si opera.