Dobbiamo purtroppo prendere atto che degli sconosciuti, presentandosi falsamente a nome di A.C.M.T., stanno richiedendo telefonicamente delle donazioni per il finanziamento dell’Hospice Resegone recentemente inaugurato presso l’Ospedale di Lecco. Le persone in questione starebbero effettuando delle telefonate per accordarsi per il ritiro di donazioni a domicilio proprio per sovvenzionare questa iniziativa: è dunque doveroso comunicare che non si tratta di una modalità di raccolta fondi utilizzata dalla nostra associazione e che non è stato dato alcun mandato a nessuno a questo scopo.

Temiamo che qualche individuo davvero senza scrupoli, approfittando della buonafede di persone desiderose di dare il proprio contributo in un campo così importante e delicato come il trattamento palliativo legato al fine vita, stia mettendo in atto una truffa utilizzando il nostro nome – spiega Francesca Biorcio Mauri, Presidente di A.C.M.T. – L’associazione ha effettivamente finanziato, grazie alle generose donazioni dei propri sostenitori, gli arredi del nuovo Hospice Resegone e offrirà i propri servizi anche per supportarne il funzionamento, grazie alla vasta esperienza sviluppata negli ormai 25 anni dalla sua fondazione. È evidente che i contributi economici di chi desidera sostenerci sono di fondamentale importanza per continuare a portare avanti le nostre iniziative, ma non è così che raccogliamo i fondi. Per favore, non cadete in questa trappola e non consegnate denaro a chi sfrutta a tal proposito il nostro nome“.

Chi volesse effettuare donazioni ad A.C.M.T. può farlo seguendo le indicazioni riportate nella sezione del sito “Sostieni l’associazione” e ogni versamento è seguito da regolare ricevuta utilizzabile anche a fini di detrazione fiscale.